Aiuto al parto

Aiuto al parto (5)

Quel momento magico, quel fermo temporale che ogni mamma e il proprio bambino hanno il diritto di vivere, senza interferenze e senza limiti di tempo. Quel momento in cui la mamma e il bimbo si rincontrano, si riconoscono e confermano di appartenersi. La penombra permette al piccolo di aprire gli occhi e incrociare lo sguardo della sua mamma e del suo papà. Un momento sacro, non solo per quello che si prova in quel preciso istante: appena il piccolo nasce la mamma lo accoglie sul suo petto, IL LORO PRIMO CONTATTO, IL LORO PELLE A PELLE. Si producono degli ormoni…
Il parto in casa è sicuro come quello in ospedale e questo è stato verificato attraverso una ricerca su 24.000 donne (Olsen O., Meta-analysisi of the safety of home birth, pubblicato in Birth, 1977 Mar, 24). Lo studio dimostra che il parto in casa è una alternativa sicura per donne selezionate e che riduce gli interventi medici inutili su donne e bambini sani (episiotomia, accelerazione del parto, ecc.). Noi ostetriche che assistiamo a domicilio ci esercitiamo continuamente sulle probabili e rarissime emergenze che potrebbero esserci a domicilio.
Quante volte si sente o si dice questa frase? Può veramente un ausilio accessorio non presente in natura essere più indispensabile di una tetta?
REBOZO: una tradizione dalle mille risorse!
A volte dietro una nascita, seppur tanto desiderata, ci possono essere delle ripercussioni, molto spesso taciute. Che sia la cicatrice di un taglio cesareo, un’episiotomia o una lacerazione, inevitabilmente è una cicatrice che ha portato ad una separazione dei tessuti, dei desideri, di ciò che si era e di chi si è.